Sabato 24 Febbraio 2018

Chantelle si trasforma

Nel 2018 si completeranno molti dei grandi cambiamenti che il gruppo Chantelle ha iniziato già dallo scorso anno. Il logo cambia e si trasformerà definitivamente nelle due iniziali di Chantelle Lingerie (CL). Comprenderà tutti i marchi: Chantelle, Passionata, Chantal Thomass e Femlet, brand danese acquisito dal gruppo, che sarà venduto in Italia solo dalla p-e 19 e ora solo nel monomarca milanese. L’immagine si trasforma grazie all’intervento di Renaud Cambuzat, Group Creative & Image Director.

"In un mondo che sta diventando sempre più rappresentato dalle immagini, dove i brand si stanno focalizzando soprattutto sulle emozione e la retail experience, noi stiamo spostando il nostro focus da esperti in prodotto a leader nell’ immagine del brand – spiega Renaud Cambuzat - Questa è una grande opportunità per allinearci con i trend di consumo di una nuova generazione di donne e portare la produzione verso una nuova era di creatività. La direzione artistica di tutti i nostri marchi è stata completamente rivista così da renderli più forti e d’impatto, diversi ma complementari, per adattarsi a un mondo che si muove sempre più velocemente”.

La scelta stilistica e grafica fa parte della nostra volontà di innovare – aggiunge Fabio Ponzano, direttore generale di Chantelle Italia - In un mondo dove i brand di intimo comunicano più o meno tutti con immagini molto simili tra loro, abbiamo voluto essere disruptive (di rottura). Dietro le nostre collezioni ci sono 150 anni di storia e di esperienza ma alla fine quello che ci interessa comunicare e far ricordare è che siamo superspecializzati nell'intimo. Ma il processo di trasformazione non è ancora terminato: sarà una strada lunga da costruire con i nostri clienti. La volontà di ringiovanire il prodotto non è a discapito della qualità sempre eccellente. Se si va avanti con l’immagine devono però restare immutati i contenuti tecnici e di vestibiltà”.

Il monomarca milanese si potrebbe definire per ora il flagship italiano di Chantelle.

“In Francia saranno aperti altri 3 monomarca nel primo semestre del 2018 e altre 3 nel secondo – continua Ponzano – Si vuole finalizzare la mesa a punto del concept ancora in fase di test con l’obiettivo di uno sviluppo più forte nel 2019 contando anche sulla ricerca di partner”.

I negozi del gruppo Chantelle presentano i 4 marchi con tutto l’assortimento e le eccellenze.

“I marchi continuano a vivere in modo indipendente nei multimarca – continua Ponzano - Sono complementari e hanno posizionamenti diversi. In termini di valori e di veste grafica però ora parlano meglio insieme”.

Chantelle vuole parlare a tutte le donne, anche quelle che non conoscono bene i marchi del gruppo.

Le giovani donne hanno codici diversi rispetto al passato. – spiega Ponzano – Molti marchi storici stanno invecchiando. Noi abbiamo la volontà di creare un rapporto con le nuove consumatrici. Non crediamo che l’età possa essere una variabile valida di segmentazione. Le donne sono diverse e sfaccettate e sempre di più ci rivolgiamo a consumatrici che scelgono in base a personalità, morfologia e occasioni d'uso. La nostra offerta è molto articolata e specializzata. Qualsiasi donna deve poter trovare un prodotto adatto in tutte le nostre collezioni. Ecco quindi la scelta di un nome unico (CL) all'interno del quale mettere tutti i marchi”.